Informativa sull'uso dei cookie

Il sito web http://www.lungomontepisano5stelle.it/ utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da Paolo Landi e su come gestirli.

 

Movimento 5 Stelle Lungomonte Pisano Cittadini attivi e idee in MoVimento di Bientina - Buti - Calci - Vicopisano
FacebookRSS FeedGuarda i video sul nostro canale YouTube!

Scarichi civili

(27 - voti)

Codice contributo: #19

 

Problema/criticità riscontrata: Dove non arriva la fognatura, per nuove costruzioni o ristrutturazioni con aumento di carico urbanistico, il Comune impone l'istallazione di un sistema di trattamento scarichi che spesso è un depuratore (se la richiesta è per più abitazioni) dietro parere ARPAT. Dopodiché rilascia abitabilità del fabbricato nella quale si precisa che dovranno essere rispettate le prescrizioni ARPAT poi nessuno verifica più. Il risultato è un aggravio di costi per i proprietari del nuovo immobile che per ovvie ragioni non fanno mai funzionare l'impianto sversando quindi uno scarico non trattato nell'ambiente.

Analogamente il problema si presenta per le attività produttive che hanno scarichi gravosi (alimentare; di trasformazione; prima pioggia; ecc) in cui tutti i trattamenti finiscono per essere realizzati dopo un mucchio di carte bollate di Provincia, ARPAT, Acque S.p.A. e vari soggetti coinvolti poi nessuno controlla più e i cittadini hanno i corsi d'acqua inquinati (con i quali spesso annaffiano gli orti), privi di vita animale (con relativo aumento di zanzare che prosperano senza predatori), e veicolo di miasmi insopportabili nei periodi caldi.

 

Soluzione/idea proposta: - Il Comune dovrebbe affrontare le situazioni autorizzate o meno (magari mappando il territorio) mettendo a disposizione le soluzioni per i diretti interessati, che gli altri enti preposti autorizzano e, solo dopo aver abbondantemente informato la popolazione, provvedere a controlli a campione per eventualmente emettere sanzioni, per il bene della collettività, dell'ambiente e della salute pubblica.


Commenti   

+16 #2 Alessio Evangelisti 2014-03-15 09:54
La storia di Vicopisano ci insegna che un tempo gli scarichi delle abitazioni, e della Rocca stessa, costituivano prezioso concime....

Oggi il problema è che il carico urbanistico (ovvero le famiglie presenti sul territorio) è molto maggiore dell'inizio del secolo passato, inoltre il consumo d'acqua a persona è quadruplicato e gli inquinanti oggi presenti (tensioattivi, oli, grassi, solido vegetale, ecc) prima non esistevano. Un trattamento è necessario, non solo perché lo dice la legge, ma per un senso di rispetto verso l'ambiente e gli altri. E' chiaro che i trattamenti necessitano di manutenzione e il comune deve farsi carico almeno di verificare o obbligare gli enti preposti a farlo.
Oggi esistono sistemi di trattamento che riescono a purificare lo scarico tanto da poter essere riutilizzato ad esempio per l'irrigazione dato che in Italia la legislazione non permette altro utilizzo.
Citazione | Segnala all'amministratore
-1 #1 Dimitri Zinetti 2014-03-13 13:23
Per le civili abitazioni si potrebbe anche incentivare l'utilizzo di detersivi e saponi biologici.
La storia di Vicopisano ci insegna che un tempo gli scarichi delle abitazioni, e della Rocca stessa, costituivano prezioso concime.
Oggi questi stessi scarichi sono diventati invece un qualcosa da depurare e pericoloso per l'ambiente e per la salute. Bisogna cambiare rotta alla svelta!
Citazione | Segnala all'amministratore

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna