Informativa sull'uso dei cookie

Il sito web http://www.lungomontepisano5stelle.it/ utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da Paolo Landi e su come gestirli.

 

Fascisti? Comunisti? No, solo liberi cittadini!

Quando facciamo i banchetti stiamo fra le persone per fare informazione, per far conoscere tutto quello che TV e giornali non dicono, o per correggere quello che dicono in maniera "distorta". Cerchiamo di dare ai cittadini, soprattutto a quelli che non utilizzano la rete (unico canale di informazione ancora libero) gli elementi per valutare tutto quello che succede nel paese e farsi un'opinione informata. Un cittadino informato e partecipe è il miglior garante dell’interesse generale. Indipendentemente da come la pensa o da cosa deciderà di votare, vogliamo che le persone siano a conoscenza dei fatti. Siamo ai banchetti quindi anche per confrontarci costruttivamente con chi ha punti di vista differenti dal nostro e con chi critica certi aspetti del MoVimento pur condividendone le idee. Tutto questo con risorse nostre (tempo, soldi, ecc). E credeteci, durante i banchetti può capitare veramente di tutto: dai contatti con persone che condividono le battaglie del MoVimento e ci sostengono perchè vogliono un paese migliore, alle persone che vogliono informarsi ed avvicinarsi al MoVimento, alle chiacchierate con le persone che la pensano diversamente da noi, agli incontri ravvicinati del 3° tipo con politici e politicanti di vecchio stampo che ci studiano, alle persone che passano e che per ignoranza o per paura ci urlano frasi denigratorie e ci offendono. Non ce la prendiamo certo con questa ultima casistica di pesone, ma quello che ci preoccupa è che ci sono ancora persone che non hanno capito che siamo tutti sul Titanic che sta affondando, e nessuno se non noi stessi, può organizzarsi e risolvere i problemi che abbiamo. Il MoVimento sta facendo questo, senza interessi e senza ideologie.
Riportiamo di seguito un post pubblicato da un nostro attivista (Dimitri Zinetti) su Facebook dopo un banchetto durante il quale una persona è passata davanti dandoci dei fascisti:

"TROPPO COMODO passare dai nostri banchetti informativi urlandoci “FASCISTI” per poi SCAPPARE, oppure venirci a dire “GRILLO URLA TROPPO, oppure “DOVEVATE FARE L’ACCORDO CON BERSANI” oppure “IN PARLAMENTO NON STATE FACENDO NULLA”.
E’ TROPPO COMODO, CAZZO!
Prima di tutto INFORMATEVI sul web prima di parlare, e poi FREGATEVENE un po’ di quello che succede a Roma e PENSATE AL VOSTRO/NOSTRO TERRITORIO. Se le cose andassero bene noi non esisteremmo. Le aziende chiudono, la gente perde il lavoro, il turismo latita, il commercio pure, e dell’agricoltura non parliamo nemmeno!!!
Stiamo finendo nella merda sino al collo! Vi stiamo sui coglioni? Bene. Allora rivolgetevi all’amministrazione comunale e dite loro che si devono dare una svegliata. Dite loro che col coltello fra i denti devono difendere i propri cittadini e il proprio territorio da questo degrado generalizzato!!!
Quando vedremo un’amministrazione comunale TRASPARENTE E CON I CONTROCAZZI noi SPARIREMO da dove siamo venuti.
E se pensate di avere un bel posticino o un piccolo o grande vantaggio da questa situazione e di poterlo preservare a lungo, GUARDATE INTORNO QUELLO CHE STA SUCCEDENDO e non fate finta di nulla.
Riguardo all’accusa di essere “FASCISTI”, è veramente il colmo, visto che siamo proprio noi che stiamo salvando l’Italia dal ritorno del fascismo, perché la gente è talmente incazzata che sarebbe disposta a tutto!"