Informativa sull'uso dei cookie

Il sito web http://www.lungomontepisano5stelle.it/ utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da Paolo Landi e su come gestirli.

 

Meetup Lungomonte Pisano 5 Stelle Cittadini attivi e idee in MoVimento di Bientina - Buti - Calci - Vicopisano
FacebookRSS FeedGuarda i video sul nostro canale YouTube!

La supercazzola è di Sinistra?. Ma anche di Destra

Amicimiei-Tognazzi.jpg

E’ quanto ci siamo chiesti ascoltando la lunga “requisitoria” del Capogruppo di maggioranza in quota SEL, Aldo Picchi che ha sciorinato durante il suo intervento sulla mozione presentata dal Portavoce Consigliere del Movimento 5 Stelle, Paolo Landi, sull’abolizione del Quorum dai referendum comunali: una serie di motivi (si -no) che gli impedivano di prendere in considerazione il problema, alquanto “risibili” come ad esempio il fatto di non aver partecipato alle commissioni in quanto non membro, in un politichese degno di uno scafato politico di professione (senti magnetofono sul sito del Comune di Vicopisano al tempo 2:06,15), Difatto “L'amministrazione vicarese, nel Consiglio Comunale del 27.07.2016, ha respinto la nostra proposta per rendere accessibile ed efficace lo strumento del referendum comunale, diminuendo il numero di firme necessario per indire una consultazione (oggi al 15%) e rimuovendo il quorum (oggi al 50%).  I cittadini devono avere strumenti per esprimersi ed intervenire attivamente nelle scelte del proprio Comune. La nostra proposta è stata bocciata con la scusa che serve dare comunque una certa rappresentanza numerica al voto” (cit). Ovvero, il senso dei discorsi si potrebbe tradurre in: “abbiamo paura di perdere il controllo della cosa pubblica” . Quello che verrebbe da pensare è se nove persone vogliono poter decidere da dentro il palazzo senza interferenze alcune da parte dei cittadini . Parrebbe di si e che per i nostri Amministratori, la sovranità popolare vada “controllatacon un numero “più realedi firme e casomai con un quorum più basso ma “rappresentativo”, Insomma somministrata a piccole dosi, pilotata da chi (i partiti tradizionali) se ne guardano bene di lasciare libera, sennò va poi a finire come per la Brexit-

 

Ma è anche di destra ? La considerazione nasce dopo la  sciorinata della consigliera della Lega Nord sul referendum che fu indetto epr conoscere il parere degli abitanti della Frazione, sul "campino" di Cucigliana (che vista la fine che ha fatto, poteva veramente diventare un parcheggio), anche se è vero, come dice la consigliera Marrica Giobbi (magnetofono 2:27,26) che: “quando una consultazione è sentita dalla cittadinanza, non c’è quorun che tenga”ma, come affermato dal Consigliere Landi,trovandoci daccordo:" Il Quorun è il vero frano a mano di questo strumento di Democrazia Diretta".

 

Comunque è stato BOCCIATO!


P.S: pillola finale, il referendum confermativo per la modifica della Costituzione è senza quorum. Ma non lo dite forte, qualcuno potrebbe spaventarsi, magari 3 italiani potrebbero decidere per tutti e sarebbe pericoloso....tipo come il trio Renzi, Boschi e Verdini! (cit)


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna