Informativa sull'uso dei cookie

Il sito web http://www.lungomontepisano5stelle.it/ utilizza cookie e tecnologie simili per garantire il corretto funzionamento delle procedure e migliorare l'esperienza di uso delle applicazioni online. Il presente documento fornisce informazioni dettagliate sull'uso dei cookie e di tecnologie similari, su come sono utilizzati da Paolo Landi e su come gestirli.

 

Nemo profeta in Patria

Fin dai primi mesi del 2013 il MeetUp lungomontepisano e Vicopisano (che non è ne un partito, ne un'associazione, ne un comitato, ne altro, ma un solo un gruppo di cittadini incensurati che fanno volontariato per proporre idee e soluzioni al fine di migliorare il territorio su cui vivono) avevano chiesto a tutte le persone interessate a gestire in prima persona il bene comune, quali progetti o idee avrebbero voluto realizzare per sviluppare in modo alternativo la comunità in cui vivevano al fine di rendere il paese resiliente alle numerose crisi che coinvolgono ormai tutta la nazione (lavoro; ambiente; rifiuti; rischio idrogeologico; sanità; ecc).

Poiché i temi trattati non potevano essere sostenuti da nessun partito che negli ultimi sessantanni ha portato a questa situazione economica e sociale, il MeetUp ha chiesto la certificazione del Movimento 5 stelle che ha adottato per le elezioni il primo programma partecipato della storia del nostro Comune.

Tantissime le idee pervenute dai cittadini, dall'acqua pubblica, alla gestione interna di rifiuti con la compostiera di quartiere, alla mobilità sostenibile, l'asilo diffuso, sviluppo del turismo, la messa in sicurezza del territorio dal rischio idrogeologico a partire dalla torre di Caprona, lo sviluppo delle terme (unico caso in Italia in cui le terme non portano utile), il recupero delle cave abbandonate, lo sviluppo di un incubatore per imprese agricole sull'olio d'oliva, il bilancio partecipato per decidere come e dove spendere i soldi e tanto altro ancora.

Chiaramente per realizzare tutte, o anche solo alcune di queste idee, i cittadini dovevano essere in grado di capire come l'amministratore impegna i fondi disponibili e come dirottare le spese al fine di realizzare quanto previsto, potendo facilmente analizzare i bilanci.

Tra l'altro anche la normativa attuale prevede che le amministrazioni rendano i bilanci accessibili a tutti i cittadini, ma questo comporta un costo molto elevato per realizzare un programma adatto, in quanto non solo si richiede la consulenza di esperti informatici, ma anche esperti in bilanci per enti pubblici nonché esperti in normative minori ma altrettanto importanti come la privacy.

Anche se alla fine ha prevalso la tifoseria politica invece che il programma elettorale (del resto le altre liste non avevano nulla di diverso da quanto fatto da sempre), è stato eletto un consigliere e il gruppo certificato del Movimento 5 Stelle, insieme ad esperti esterni, ha realizzato il progetto promesso gratuitamente, sostenendo tutti i costi. Potete vedere qui come la vostra amministrazione spende i vostri denari (www.bilanciovico.it). Visto che l'idea era comunque quella di fare un servizio alla comunità, il programma è stato regalato all'amministrazione Comunale, la quale ha rifiutato di adottarlo per motivi ideologici, nonostante, come vedete nel sito, non sia inserito nessun riferimento ne al Movimento 5 stelle, ne al meetup o altro.

Grazie all'evento Italia 5 stelle di Imola, il nostro piccolissimo Comune ha presentato vari progetti interessati, tra i quali www.bilanciovico.it che è stato apprezzato da moltissime realtà, tra la più importante per numero di impegni di spesa è senz'altro quella del Comune di Milano (oltre un milione e trecentomila abitanti) nel quale il programma funziona perfettamente.

Siamo molto orgogliosi che il lavoro gratuito di alcuni cittadini di un piccolo Comune sia oggi accolto e stimato da una delle più grandi città italiane e conosciute al mondo e che tutti quelli che hanno creduto nel programma partecipato siano finalmente in grado di vederne i frutti, nonostante il ruolo ricoperto di opposizione, ma sopratutto siamo orgogliosi che Paolo Landi, l'unico consigliere eletto, ricopra diligentemente il ruolo di opposizione nonché dedichi tempo ed energie per portare avanti i progetti richiesti.

Ci viene in mente il detto: NEMO PROFETA IN PATRIA:

 

foto di Movimento 5 stelle - Lungomonte Pisano.